Villa Romana

La Villa Romana di Russi è una delle ville rustiche più rappresentative e meglio conservate dell'Italia settentrionale. Rinvenuta negli anni '50 e oggetto di continue campagne di scavo, presenta un'estensione di almeno 8mila metri quadrati in cui si articolano il quartiere padronale e quello produttivo; non manca anche un piccolo impianto termale. 

La Villa di Russi sorgeva lungo un corso d'acqua navigabile (forse il Vatrenus, l'attuale Santerno, o un ramo del fiume Lamone); vicino a una strada importante, l'asse Faventia-Ravenna che a sua volta si congiungeva con la Salara (Bologna-Ravenna); era ubicata nei pressi del mare e vicino a Ravenna (consistente centro urbano con il porto per la flotta romana).
La villa era, con tutta probabilità, l'edificio principale di un vasto podere i cui prodotti -agricoli e di allevamento- erano destinati soprattutto agli uomini della flotta romana che, dall'epoca di Augusto, era stanziata a Ravenna.

La fase di maggior sviluppo del complesso di Russi va dal I al II secolo d.C. In questo periodo la villa, che esisteva anche in precedenza, ebbe le sue pavimentazioni in mosaico e la planimetria definitiva, risultato di un progetto architettonico unitario.

Le diverse fasi di occupazione della Villa Romana di Russi sono legate alle vicende della vicina Ravenna. Dopo un periodo di decadenza, coincidente con l’allontanamento della flotta militare, la villa è parzialmente rioccupata quando la corte imperiale si trasferisce a Ravenna (V e il VI sec.) per poi essere definitivamente abbandonata in epoca medievale.


La Villa Romana fa parte dell'itinerario III - Via Popilia

ORARI

Aprile-Settembre:
Lunedì - Sabato dalle 9 alle 19
Domenica dalle 14 alle 19 Ottobre-Marzo:
Lunedì - Sabato dalle 9 ad un’ora prima del tramonto
Domenica dalle 13 ad un’ora prima del tramonto La biglietteria chiude mezz'ora prima
Chiuso Capodanno, Primo Maggio e Natale

INFO

Recapiti
tel. 0544 581357
russi.villaromana@beniculturali.it - sito

INDIRIZZI

Via Fiumazzo, 17
48026 Russi (RA)