Pieve romanica San Salvatore

La pieve risale probabilmente al XII secolo e fu costruita riutilizzando materiali romani. Sono evidenti: frammenti di rilievo a fogliami sulla facciata, cippo romano con epigrafe, raschiata per far apparire una memoria del 1318 relativa al pittore Rainaldo.

Costruita parte in mattoni e parte in blocchi di pietra, la chiesa ha un'elegante abside e un semplice interno, ad una sola navata.

Nell'interno, lungo le pareti ed all'altare maggiore, sono conservati quattro capitelli romanici, di pregevolissima fattura: un grande capitello romano, molto rovinato, serve da reggicroce all'esterno del tempio; sull'altare maggiore, la statua del Salvatore, opera di Cesare Ferronato.
Pare che la Pieve sia stata costruita sulle rovine di un tempio pagano, dedicato a Cerere.
Particolarmente interessante una lapide mutila a caratteri gotici - del XIV secolo - nella fiancata esterna a nord.

ORARI

Apertura: annuale
Visitabile il sabato pomeriggio.

INFO

tel: (+39) 334 2639055, (+39) 0541 730159

INDIRIZZI

Via San Salvatore
RIMINI

COME ARRIVARE

Si raggiunge da Rimini percorrendo la via Coriano e si prosegue fino alla località "Osteria del Fiume"; di qui la strada conduce direttamente alla Chiesa romanica, eretta sulla sponda del torrente Marano. Linea Bus n° 3