Museo Civico Archeologico Villanoviano

Museo Civico Archeologico Villanoviano

Allestito nel Monastero dei Padri Agostiniani, la cui fondazione risale al XIII secolo, è una delle perle e maggiori sorprese di cultura ed arte dell’entroterra riminese.

Non solo la rarità ma la grande raffinatezza estetica dei reperti (che ci arrivano da centinaia di tombe villanoviano – etrusche databili da X al VI secolo a. C.) ne fanno un museo davvero da non perdere.

Dalle necropoli verucchiesi sono riemersi oggetti e arredi praticamente unici per stile e grado di conservazione. Si pensi agli oggetti in legno o ai contenitori in fibre vegetali e alle stoffe.

Davanti alle vetrine il visitatore può soffermarsi in un “incontro” con i principi etruschi che qui abitarono fra VIII e VII secolo a.C. Un efficace supporto didattico aiuta a delineare la figura di personaggi di alto lignaggio le cui funzioni comprendevano anche l’impegno militare, come dimostra la presenza di armi da parata a fianco di armi da offesa e da difesa.

In particolare due tombe della necropoli Lippi  (la più consistente fra quelle verucchiesi) sono paradigmatiche dei corredi che accompagnavano gli individui di rango principesco, sia uomini che donne. Il rito funebre, miniera di informazioni sulla “identità” del defunto, offre in questi casi un’incomparabile ostentazione di ricchezza attraverso oggetti di grande pregio e prestigio. Si pensi ai troni in legno  (eccezionalmente preservati grazie alla composizione chimica dei terreni).

Segni del potere e della ricchezza dei “principi” di Verucchio, sono i prodotti dell’oreficeria, veri e propri gioielli di un artigianato che tocca i suoi vertici fra VIII e VII secolo: l’oro, lavorato secondo le più avanzate tecniche del tempo, getta i suoi bagliori dalle splendide fibule e dai sorprendenti orecchini! E accanto alle paste vitree  di collane e pendenti, spande il suo colore caldo la mitica ambra , il dono degli dei a consolazione della morte di Fetonte, figlio del Sole.

Anche il contenitore, il Monastero agostiniano, per le sue architetture (tra cui la chiesa di S. Agostino) rappresenta una degnissima cornice.

Il Museo fa parte dell'itinerario IV - Via Arretina

ORARI

Orario invernale Sabato Domenica e Festivi dalle 10:00 alle 18:00 Orario estivo
Tutti i giorni tranne il lunedì dalle 10:00 alle 18:00
 

INFO

Per gruppi e scolaresche: aperto tutti i giorni con prenotazione obbligatoria

Accessibile ai disabili Recapiti:
tel:  0541 670222 - 0541 670280

INDIRIZZI

Via Sant'Agostino, 14
47826 Verucchio (RN)

COME ARRIVARE

Situato in zona centrale
raggiungibile da Rimini con bus n. 160 fino a Villa Veruccio, poi linea n. 160/164

E' attivo anche un servizio di autobus a chiamata VALMA BASS, chiamando il  numero verde 800-910609 tutti i giorni feriali dalle ore 8.00 alle ore 12.00.