Lastricato del Foro

Sull'area dell'antico Foro romano, dove si vuole che Giulio Cesare arringasse i suoi soldati dopo aver attraversato il Rubicone, sorge Piazza tre Martiri.

L’odierna Piazza Tre Martiri sorge esattamente in corrispondenza del foro romano di Rimini: è possibile vederne l’antica pavimentazione lasciata in vista alla quota originale dopo gli scavi. La lastricatura delle vie della città è documentata da un’iscrizione del 1 d.C.: fu donata dal nipote di Ottaviano Augusto.

Sulla piazza si trovano la Torre dell'Orologio e l'ottagonale tempietto di S. Antonio.

La zona ha subìto gravi danni durante la seconda guerra mondiale ed è stata in gran parte ricostruita. Antico Forum romano posto all'incrocio tra il 'decumano' e il 'cardo' massimi, per secoli 'piazza delle erbe' (i portici ne rivelano la secolare funzione), diventò poi Piazza Tre Martiri, in memoria di tre giovani partigiani che qui vennero giustiziati (Mario Cappelli, Luigi Nicolò, Adelio Pagliarani).

Piazza Tre Martiri e il suo lastricato del foro fanno parte dell'Itinerario II - Via Aemilia

INDIRIZZI

Via IV Novembre, 19
47921 RIMINI